Nola, l’assessore Antonio De Luca si è suicidato.La redazione di nonsolonola.it esprime il più sentito cordoglio alla famiglia

Nola – Si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola. Un gesto disperato quanto inaspettato. Sebbene negli ultimi periodi sembrasse un po’ assente, meno reattivo del solito e pervaso da un certo malessere, nulla poteva far immaginare quanto successo. Ma ieri pomeriggio qualcosa gli ha fatto apparire dinanzi a sé  un baratro che gli sembrato senza fine. Se ne andato così Antonio De Luca, assessore ai lavori pubblici del comune di Nola, lasciando tutti attoniti, atterriti, senza parole. A  scoprire il corpo senza vita di Antonio De Luca è stato il suo fraterno amico Enzo De Lucia,  consigliere comunale delegato per la frazione di Polvica. De Lucia è stato avvisato dalla moglie di De Luca, preoccupata perché non riusciva a mettersi in contatto con il marito. In particolare nessuna risposta riceveva al cellulare, mentre al commissariato di Polizia di Acerra, dove il 45enne prestava servizio come poliziotto, gli era stato comunicato che aveva terminato il suo turno di servizio.  Da quanto si è appreso, le ricerche si sono indirizzate nei luoghi che maggiormente frequentava De Luca, fino a giungere al piccolo podere di sua proprietà a  San Felice a Cancello, dove periodicamente si recava per curare le proprie piante. A scoprire per primo il cadavere senza vita di Antonio De Luca, riverso al suolo e con la pistola di fianco,  è stato proprio  Enzo De Lucia.  Pochi minuti dopo ad accorrere sul posto anche la moglie. Antonio De Luca aveva 45 anni. Da sempre impegnato nel sociale ed in politica, aveva rivestito in passato il ruolo di presidente della circoscrizione di Polvica. Sin dall’inizio di questa amministrazione, guidata dal sindaco Geremia Biancardi, ricopriva la carica di assessore ai lavori pubblici. Una carica che svolgeva con grande dedizione ed attenzione. Restano ancora sconosciuti motivi che hanno spinto  ‘Tonino ‘o Cavalier’, così come era conosciuto da tutti, agente di Polizia in servizio presso il commissariato di Acerra, a compiere un gesto così estremo. Sul posto, come da rito, sono giunti anche gli agenti di Polizia ed il magistrato. La salma è stata rimossa per procedere a tutti gli accertamenti previsti per legge. Fortissima la commozione che ha pervaso l’intera comunità di Polvica per la scomparsa di una persona così conosciuta e voluta bene. Sul luogo del ritrovamento del cadavere, naturalmente, si è portato anche il sindaco di Nola Geremia Biancardi profondamente scosso dall’accaduto, insieme agli altri rappresentanti del consiglio, sia di maggioranza che di opposizione presenti. Il previsto consiglio comunale di oggi sarà rinviato. Il parlamentino cittadino si riunirà solo per pochi minuti per ricordare l’assessore De Luca che  improvvisamente, inaspettatamente, inspiegabilmente ha deciso di togliersi la vita. Ora resta solo il dolore degli amici e dei parenti.

Il cordoglio del Sindaco Biancardi sulla morte dell’Assessore Antonio De Luca

 

“Un uomo integerrimo e senza macchia”. Accorso immediatamente sul luogo in cui è stato ritrovato il corpo esanime dell’Assessore ai LL.PP. del Comune di Nola, Antonio De Luca, il Sindaco Geremia Biancardi, ancora choccato per la drammatica vicenda, non riesce ancora a crederci.

“Nell’ultimo periodo – racconta Biancardi – lo avevamo visto un po’ assente, meno combattivo del solito, ma mai e poi mai avremmo pensato ad un simile gesto. In questo momento è davvero impossibile descrivere il nostro stato d’animo. Posso soltanto dire che perdiamo un amico sincero ed un bravissimo, capace ed onestissimo amministratore. Infine, voglio rivolgere a nome di tutta l’Amministrazione un commosso pensiero alla famiglia del povero Antonio, alla quale saremo sempre vicini”.

Note biografiche.

Antonio De Luca aveva da poco compiuto 48 anni. Era nato a San Felice a Cancello (CE), il 5 marzo 1963 ed era residente a Polvica di Nola (NA). Assistente Capo di P.S. presso il Commissariato di Acerra (NA), era sposato e padre di tre figli (Aniello di 24 anni, Simone di 19 e Roberto di 13). Molto impegnato nel volontariato, era stato Presidente della Circoscrizio “Polvica” dal 2004 al 2009. Dal 22 luglio 2009, era Assessore ai LL.PP. della Giunta Municipale guidata dal Sindaco Geremia Biancardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.