Nuvla S. Felice – Serre Alburni 1-1: scialbo pareggio dei bianconeri. Giugliano contestato dai tifosi

NUVLA S. FELICE  1

SERRE ALBURNI   1

NUVLA S. FELICE: Velardo, Capasso(12’ st Veneziano), Pappadia, Coppola, Cacace, Circiello, Lagnena, Manzo,Pagano(38’ st Bacio S.), Daniele(12’ st Riccio), Ferraro. A Dispo:Formisano,Immobile,Pistone,Gaglione. All: Di Maio.

SERRE ALBURNI: Spicuzza, Manganelli, Fariello, Borsa, Pascuccio, Braca, Tulimieri(22’ st Pecceriello), Pecora, Senè(44’ st De Cesare ), Manzillo, Sica. A Dispo:Brancale,Dell’Isola,Ortolini,Maiese,Pesaro. All:Santosuosso.

ARBITRO: Catona di Reggio Calabria.

RETI: 24’ Senè(S), 65’ Ferraro(N).

NOTE: Ammoniti: Pappadia(N),Daniele(N),Sica(S),Pecceriello(S). Angoli 5-2 per il Nuvla S. Felice. Recupero : 1° e 3°. Giornata soleggiata. Spettatori 500 circa. I tifosi bianconeri entrano con 30’ di ritardi per contestazione al Presidente Giugliano.

NOLA. Un pareggio dai mille sbadigli è stato quello tra Nuvla S. Felice e Serre Alburni. La gara nei primi minuti di gioco non riesce proprio a decollare, il gioco ristagna quasi sempre a centrocampo ed entrambe le squadre non riescono ad affacciarsi nelle rispettive aree avversarie. La partita scialba e noiosa a cui assistiamo ci regala il primo sussulto al 23’, quando Lagnena mette in mezzo una palla invitante che però nessuno ribatte in rete. Capovolgimento di fronte ed ecco che arriva il vantaggio degli avversari:  grande cross di Sica per Senè che in anticipo, con un diagonale micidiale batte l’incolpevole Velardo. Il gol stordisce i bianconeri che per il resto del primo tempo non riesce a reagire, ne ad impensierire la difesa avversaria. Gli unici pericoli provengono da una serie di calci da fermi che però non impensieriscono Spicuzza. La seconda frazione di gioco è molto più dinamica e pimpante della prima, e  regala ai spettatori qualche emozione in più rispetto alla prima. All’56’ cavalcata di Sica che dal limite d’area spara alto. Pronta la risposta del Nuvla che un minuto dopo reagisce con Ferraro che, ottimamente servito da Cerciello ,tira a botta sicura, ma provvidenziale è il salvataggio di un difensore avversario. E’ solo il preludio del gol che arriva al 65’ con il solito Ferraro che da trenta metri esplode un bolide che trafigge Spicuzza. Due minuti dopo viene atterrato Cerciello in area di rigore: per la giacchetta nera è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Pagano che incredibilmente tira fuori. La partita nell’ultima quarto d’ora si trascina stancamente avanti. Si susseguono una serie di cambi ma il risultato rimane bloccato sull’1-1 fino al 90’.

 


INTERVISTE

In un clima di contestazione, sottolineata dai tifosi bianconeri nei confronti del Presidente Giuseppe Giugliano, il dopo gara appare abbastanza tranquillo, anche se in casa bruniana c’è del rammarico per quel rigore sbagliato che avrebbe dato una vittoria “scacciapensieri” alla squadra di mister Di Maio, costretta ancora una volta a rimanere al penultimo posto in classifica. Rammarico anche per del tecnico Di Maio che comunque sembra fiducioso per il futuro:”Nonostante la contestazione voglio ringraziare i tifosi che ci sono sempre vicino. Sono tifosi e hanno tutto il diritto di contestare , siamo noi che dobbiamo ancora ripagare la loro fiducia e i sacrifici che fanno insieme a noi”. Per quanto riguarda la partita , poi, mister Di Maio fa un’attenta analisi:” E’ stata una partita da due volti; nel primo tempo eravamo lenti , impacciati e bloccati mentalmente, mentre nel secondo tempo la squadra si è sbloccata, diventando la squadra che più volte ci ha dimostrato di essere”. L’allenatore del Serre Alburni, invece, è entusiasta per il pareggio conquistato su un campo difficile contro una diretta concorrente nella corsa salvezza:” Considerando i nostri ben sei indisponibili credo che sia stato un ottimo pareggio conquistato su un campo difficile contro una gran bella squadra. Anche se siamo andati in vantaggio credo che il Nuvla abbiamo meritato il pareggio. Potevamo vincere se avessimo sfruttato qualche contropiede in più , ma va bene così. Con questo pareggio abbiamo dato continuità alla bella vittoria conquistata domenica scorsa contro l’Adrano, iniziando così un nuovo corso della squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.