Presentazione della Fondazione “Hyria Novla”

Nola – Un modello di cooperazione tra associazionismo, privati cittadini, impresa: un’ azione sinergica a tutela del territorio. E’ questo il pilastro su cui poggerà la Fondazione ‘HYRIA-NOVLA’ istituita con atto notarile nel settembre 2010 tra cittadini, associazioni dell’area nolana e il Cis-Interporto Campano che sarà presentata ufficialmente nel corso di una conferenza stampa il  giovedì 21 luglio alle ore 17,30 presso la Sala dei Medaglioni del Palazzo Vescovile, in Via San Felice a Nola. Si tratta di un evento che può definirsi eccezionale, se non addirittura storico. Per la prima volta, infatti,  un gruppo d’imprenditori investono in un progetto di sviluppo insieme ai cittadini e alle associazioni del territorio, svincolandosi da meccanismi di speculazione e bassa contrattazione politica, avviando una collaborazione tesa a condurre l’intero sistema produttivo nolano e limitrofo verso orizzonti di sviluppo e progettualità condivisa, in un ottica di salvaguardia dell’ambiente e tutela delle legittime aspirazioni dell’intera area. La Fondazione opererà soprattutto nell’interesse e nella difesa del territorio, in particolare promuovendo e sostenendo progetti di eco – sostenibilità, proposte culturali in un’ ottica di sviluppo dell’area nolana, ma anche progetti di carattere sociale e di sostegno alle politiche del lavoro, in primo luogo quelle giovanili. Tra i soggetti attori vi è oltre il Cis – Interporto, una serie di cittadini privati afferenti al comitato promotore, la Federazione Assocampaniafelix Acerra-Nola-Giugliano e l’Associazione Eidos. L’obiettivo è quello di realizzare un ente che sappia rappresentare le istanze del territorio, sappia dialogare e collaborare con le forze imprenditoriali ivi presenti in una stagione nuove caratterizzata da una sana collaborazione, ma anche di rispetto delle prerogative e delle vocazioni di una terra  troppo spesso maltrattata e dimenticata. L’ auspicio è che questa formula di sinergia che mette insieme imprenditoria, cittadinanza e forze sociali in una prospettiva di dialogo ed ascolto reciproco, possa costituire un vero e proprio modello anche per altre realtà della nazione: in tempi così difficile vale più che mai il motto “ L’ unione fa la forza!”

di Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.