Re-energy la salvezza è tua: Oxford battuto 3-0

Le bruniane conquistano la salvezza con una giornata d’anticipo, spazzando via le salernitane al PalaMerliano.

Re-Energy Nola – Oxford Lingue Scafati

(25-9; 25-13; 25-1)

Re-Energy Nola: Rinaldi 7, Pasciari 2, Irollo, De Martino 8, Rocco 2, De Giorgio 7, Trinchese 4, Isernia, Angelillo 8, Napolitano (L), Tafuro (L), Lanzaro. All. Pasciari

Oxford Lingue Scafati: Esposito 2, La Mura 1, Manzo, Marra 1, Mascolo 2, Villani. All. Todorov

Arbitri: Varriale e Telese

Note: Durata complessiva 45’. Spettatori 300 circa.

In un PalaMerliano adibito a festa, le ragazze di Guido Pasciari battono il fanalino di coda Oxford Lingue Scafati con un netto 3 a 0 e agguantano la sospirata salvezza dopo aver perso gli ultimi tre incontri e, grazie anche alla concomitante sconfitta del Rota Volley (terzultimo in graduatoria) in quel di Ischia contro la Pallavolo Isolana, festeggiano con un turno d’anticipo questo importantissimo traguardo.Partita senza storia quella giocata nell’impianto di Via Seminario, con le padroni di casa concentrate a regolare sin da subito la già retrocessa Oxford. Il primo set va in archivio con il risultato di 25-9 per la Re-Energy grazie anche a una Trinchese implacabile a muro e in attacco e alla solita Rinaldi in grande spolvero; nella seconda frazione è De Giorgio a salire in cattedra con un paio di attacchi vincenti e così le scafatesi vanno nuovamente a tappeto con il punteggio di 25-13; le salernitane, giunte a Nola solo con sei effettivi, perdono Marra per un malore nel terzo set, che non viene disputato per l’impossibilità di schierare, come da regolamento, sei giocatrici in campo.Finisce qui con la festa delle bruniane acclamate dai propri supporter e con i fuochi d’artificio a far da cornice a questa splendida salvezza. Un emozionato coach Guido Pasciari ha così salutato l’importante traguardo tagliato dalla sua giovane squadra: “Sono orgoglioso per quanto fatto in questa stagione dalle ragazze – commenta il tecnico della Re-Energy Nola – perché la squadra, nonostante le normali difficoltà incontrate al primo anno in una nuova categoria, ha sempre dato il massimo dimostrando con i fatti di possedere le carte in regola per fare grandi cose. Passata la sbornia per gli ovvi festeggiamenti – conclude coach Guido Pasciari – ci toccherà subito guardare al domani per programmare la prossima stagione con entusiasmo e voglia di continuare a sorprendere”.

di Pasquale Arpaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.