Tufino : presepe vivente allestito dell’Istituto Scolastico

Tufino. E’ un Natale diverso dal solito quello che hanno deciso di organizzare alunni e docenti dell’Istituto Scolastico di Tufino: la loro scelta è stata quella di trasformare corridoi e androni della loro scuola in un presepe vivente. A partorire l’idea sono stati i membri del corpo docente, i quali hanno raccolto l’adesione del dirigente scolastico Aniello Alfano: tutti insieme i dirigenti dell’istituto per quest’anno hanno deciso di fare qualcosa di più della “solita” recita scolastica in attesa del 31 dicembre, ed hanno deciso di piuttosto di mutare l’istituto in una “succursale” di Nazareth. A scendere in campo sono stati i 360 alunni dell’istituto, i quali hanno lavorato per settimane per allestire le scene e per realizzare gli abiti. I ragazzi interessati sono stati di varie età ed hanno abbracciato tutti i segmenti di istruzione offerti dalla scuola (ovviamente secondo le varie capacità): la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. Gli ambienti ricreati sono (per quanto consente un istituto scolastico) gli stessi dell’antica città ebraica: con botteghe aperte, artigiani al lavoro e famiglie intente ad accudire animali e preparare i pasti. Una parte considerevole del lavoro è stata svolta al di fuori delle aule scolastiche, non escluse anche le abitazioni dei ragazzi, dove la fase di preparazione è stata comunque massiccia. Molto accurata la lavorazione dei costumi, cui hanno partecipato direttamente gli studenti: con tuniche di lana “a tema”. Oltretutto a darsi di da fare non sono stati solo gli alunni, ma l’attività ha coinvolto anche i genitori di molti degli iscritti.  Ieri sera  alle 18 ” la prima”. Oggi si replica allo stesso orario. La finalità della manifestazione naturalmente è quella di far cogliere agli alunni il senso dell’attesa, della condivisione e del lavoro di gruppo: aspetti determinanti ai fini educativi che, grazie alla festa del Natale, possono essere concretamente vissuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.