Visciano: in scena la marcia dei “Battenti”

Visciano. Anche quest’anno per l’ennesima volta si è svolta la marcia dei cosiddetti “Battenti”, devoti che a piedi nudi e vestiti interamente di bianco con una fascia rossa sulla spalla attraversano un percorso che incomincia da Visciano, passa per la strada mulattiera che porta a Marzano, toccando in questo modo buona parte dei paesi limitrofi tra cui Liveri, San Paolo, Nola,Cimitile, Schiava per ritornare poi al Santuario della Madonna Consolatrice del Carpinello del paese campano.  A dare inizio a quella che poi successivamente è diventata una tradizione propria del popolo viscianese furono gli abitanti di Schiava che negli anni ’40 il lunedi della festa della Madonna erano soliti salire a Visciano a piedi nudi come segno di penitenza. A questa marcia partecipano indistintamente bambini,adulti, maschi,donne e coinvolge buona parte del popolo viscianese ( e non) che si unisce intorno a quello che poi è il simbolo proprio di tale tradizione:la Bandiera, presente in testa alla marcia. Il tutto si svolge mentre la banda musicale suona il famoso “Flik Flok” dei Bersaglieri che ormai è diventato l’inno dei Battenti viscianesi.

di Maria Francesca Malinconico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.